Libri - Nuova collana

I Libri di Biblia: nuova collana

La collana «I Libri di Biblia», edita da Morcelliana, Brescia, è stata ideata e diretta da Laura Novati; nel corso del 2009 la direzione è passata a Piero Stefani.

La collana ripropone, in forma rielaborata, la maggior parte dei contributi apparsi nei convegni nazionali e nei seminari invernali dell’Associazione.

 

1. Amore di Dio, a cura di L. Novati e P. Stefani, prefazione di P. Stefani, 2008; pp. 324, € 20,00.

Per celebrare il ventennale di Biblia si sono svolti due grandi convegni dedicati ai due massimi comandamenti della Scrittura: l’amore di Dio (Roma, 2004) e quello del prossimo (Milano, 2005).

Il volume è diviso in quattro parti: «L’amore di Dio nella tradizione ebraica», M. Idel, P. De Benedetti, B. Carucci Viterbi, F. Lelli; «L’amore di Dio nella tradizione cristiana», J.-L. Ska, F. Rossi De Gasperis, P. Ricca; «Linguaggi dell’amore», S. Morra, A-M. Pelletier, A.Ventura; «Fede martirio fratellanza», A. Luzzatto, K. Fouad Allam, P. Stefani.

Passando attraverso l’ebraismo, il cristianesimo e l’islam di ieri e di oggi, i testi ripercorrono il grande intreccio tra l’amore del Signore per le proprie creature e l’amore umano rivolto verso Dio.

 

2. Amore del prossimo, a cura di L. Novati e P. Stefani, prefazione L. Novati, 2008, pp. 198, € 14,00.

Il volume, aperto da un contributo di P. De Benedetti, è diviso in tre parti: «Comando precetto regola», P. Fronzaroli, A. Luzzatto, G. Ravasi, P. Branca; «Reciprocità solidarietà responsabilità», Y. Redaliè, P. Stefani, S. Natoli; «Equità giustizia misericordia», M. Grazioli, M.T. Spagnoletti.

Dall’antichità mediorientale al nostro presente il comando di amare il proprio prossimo è voce esigente che risuona nell’ambito sia delle tradizioni religiose sia della coscienza laica.

 

3. Genesi e Natura. Racconti di creazione e modelli scientifici, a cura di L. Novati, prefazione P. Stefani, 2009, pp. 236, € 16,50.

Il volume raccoglie contributi provenienti dal convegno svoltosi a Pontremoli nel 2007. Il libro è diviso in due parti: «Genesi, racconti, linguaggi», G.L. Prato, P. De Benedetti, A. Luzzatto, P. Redondi, G. Giorello; «Da Darwin all’Intelligent Design» A. Piazza, G. Pancaldi, S. Ferluga, P. Greco.

Il confronto tra ermeneutiche bibliche e i modi di interpretare la natura costituisce uno snodo cruciale della cultura occidentale fin dall’inizio dell’età moderna. Leggendo queste pagine, ci si rende conto che distinguere i campi del sapere e accettare le rispettive sfere di competenza è un compito culturale dotato di precise ricadute civili.

 

4. La buona morte, a cura di L. Novati, prefazione L. Novati, 2009, pp. 174, € 14,00

Il volume raccoglie contributi provenienti dal convegno svoltosi ad Asti nel 2006.

Il testo è diviso due parti: «Il senso del morire nel mondo antico» G. Filoramo, A. Luzzatto, I Zatelli, P. Stefani; «Il senso del morire nella postmodernità» S. 
Spinsanti, L. Berzano, P. Borgna.

Nessuna realtà è più antica della morte, nessuna apparentemente più accomunante; tuttavia i modi di porsi di fronte al morire e al lutto hanno, con il tempo, subito variazioni molto forti, per convincersene basta leggere i testi qui raccolti che spaziano dall’antichità alla postmodernità.

 

5. Quando i cristiani erano ebrei, a cura di P. Stefani, prefazione di P. Stefani, 2010, pp.228, € 16,50.

Il volume raccoglie contributi provenienti dal convegno svoltosi ad Ostuni nel 2008.

Il testo è diviso in due parti «Giudei cristiani e pagani tra I e II secolo» S.C. Mimouni, L. Troiani, G. Rinaldi, G. Stemberger, G. Otranto; «“Protoscisma” o “divisione delle strade”. Dialogo a due voci» G. Jossa, M. Pesce.

Il tema delle origini è sempre dotato di grande rilevanza e fascino. Non fa eccezione il cristianesimo. È certo che la fede cristiana nacque all’interno del mondo ebraico; mentre, al giorno di oggi, è assai meno sicuro stabilire quando collocare il distacco. Siamo perciò di fronte a una ricerca storica ricca di implicazioni per l’autocomprensione tanto ebraica quanto cristiana.

 

6. Roma e la Bibbia, a cura di Piero Capelli, prefazione di P. Capelli, 2011, pp.318, € 20,00.

Il libro, dedicato alla memoria di Jan Alberto Soggin, contiene testi, ampiamente rivisti, provenienti da un seminario svoltosi a Verbania-Intra nel 2002. Il volume è arricchito da  due saggi inediti. Gli scritti sono di J. A. Soggin; G. Stemberger, F. Calabi, S. Castelli, G. Lacerenza, G. Rinaldi, G. Jossa, L. Rosso Ubigli, P. Stefani, A.M. Somekh.

Nel suo insieme il volume ripercorre la vasta gamma di relazioni intercorse tra gli ebrei e i romani nel cruciale arco di tempo posto a cavallo fra le due ere. L’interesse dell’approccio risulta evidente nell’ampio registro di atteggiamenti coinvolti; essi  vanno dalla collaborazione, all’integrazione per giungere fino all’estremo opposto del rifiuto non di rado colorato da tinte apocalittiche.

 

7. Rileggere Salmi, Cantici, Inni a cura di P. Stefani, prefazione di G. Ravasi, 2011, pp. 285, € 18,50.

Il libro raccoglie alcuni degli interventi proveniente dal convegno di Firenze svoltosi nel 2008, più due contributi di altra provenienza e un saggio inedito. Testi di L. Caro, A. Grillo, D. Garrone. P. De Benedetti, L. Mazzinghi, I. Fischer, P. Stefani, S. Cristaldi, A e V. Foa, R. Fulco.

Salmi, cantici e inni sono presenti nell’uno e  nell’altro Testamento. Sono ebraici e sono cristiani, sono le voci per eccellenza della preghiera, ma sono, stati e sono, anche motivo di ispirazione per poeti e artisti, per il pensiero e per l’azione. Esegesi, liturgia, “storia degli effetti” trovano perciò posto all’interno del volume.

N.B. Il libro sarà inviato in omaggio ai soci in regola con il pagamento delle quote annuali dopo l’Assemblea  della prossima primavera.

 

8. I vangeli gnostici, a cura di P. Stefani, prefazione di P. Stefani, 2011, pp. 289, € 18,50.

Il libro raccoglie i contributi presentati al seminario svoltosi all’abbazia di Montserrat nel giugno 2008. Testi di G. Gianotto, P. Sacchi, G. Del Olmo Lete, A. Piñero, P.-R. Tragan, E. Lupieri.

Specie dopo la scoperta della biblioteca di Nag Hammadi (1945), l’interesse per lo gnosticismo ha trovato basi documentarie e filologiche più salde. Si sono sviluppati, perciò, studi rigorosi che hanno, in parte, modificato il quadro del cristianesimo primitivo. Il libro dà ragione delle più importanti di queste ricerche. Su un altro versante, esso si confronta, criticamente, con un fenomeno ben noto: le immaginifiche conclusioni che si pretende di trarre da questi vangeli. Valga per tutti il riferimento a Maria Maddalena ampiamente trattato nel volume. 

 

9. Angeli. Presenze di Dio tra cielo e terra, a cura e con prefazione di Giusi Quarenghi, pp. 277, euro 20,00. 

Degli angeli che cosa sappiamo? E che ne è di loro? Se nel ‘900 vivono in esilio dalla loro patria, la teologia, e si rifugiano nella letteratura, nella poesia e nella filosofia sino a nutrire una miriade di credenze contemporanee e postmoderne, l’immaginario che ne abbiamo affonda nella Bibbia, ebraica e cristiana. Di libro in libro e di episodio in episodio si scoprono i molteplici sensi e le continue metamorfosi del loro significato. Se nei racconti biblici più antichi l’angelo coincide con Dio, in quelli più tardi tende a diventare realtà intermedia e autonoma fra il divino e l’umano, sino ad addomesticare il mistero stesso di Dio, quasi che Egli potesse chiarire il suo pensiero parlando con loro. 

Ecco i luoghi in cui si perlustrano le diverse presenze degli angeli in questo volume: nei tempi precedenti ed estranei alla Bibbia, nella Torà, nell’ebraismo del Secondo Tempio e nella letteratura apocrifa e qumranica, nel Nuovo Testamento, nell’Islam, in Dionigi l’Areopagita, nella qabbalà e, infine, nel postmoderno. Un quadro polimorfo come lo è la traccia del rapporto tra il finito e l’infinito nella storia umana.

10. Il sabato. Il settimo giorno nell'ebraismo e nel cristianesimo, a cura e con prefazione di Piero Stefani, pp. 224, euro 16,00.

La cultura del “fine settimana” affonda le proprie radici nelle Scritture, dai valori delle quali è andata però progressivamente allontanandosi. Di più, oggi lo stesso weekend, secolarizzazione del tempo biblico, rischia di essere a propria volta secolarizzato, disciolto nel tempo frammentato e continuo che caratterizza il presente. Sorge allora l’esigenza di far luce, con i saggi qui raccolti, su questa eredità dimenticata, di origine giudaico-cristiana, da cui deriva la scansione settimanale di un tempo coronato dal sabato.
Proprio in quanto settimo, il sabato – o la domenica pensata come sabato cristiano –, pur essendo diverso da tutti gli altri giorni, ha bisogno dei precedenti sei per essere tale. Sono la cessazione, la quiete e il riposo a delimitare e completare l’opera che li ha preceduti. La separazione che introducono, oltre a dare pienezza al compiersi della creazione, porta a misurarsi con il senso del limite, tra umano e divino.
Ecco perché parlare del sabato, a partire dalla Bibbia ebraica e cristiana, significa riflettere sul tempo, di Dio e degli uomini, interiore e collettivo.

SAGGI DI: Innocenzo Cardellini - Paolo De Benedetti - Milka Ventura Avanzinelli - Saverio Campanini - Elizabeth Green - Piero Stefani - Cristina Simonelli - Andrea Grillo.

 

11. La voce di Dio. Chiamate e vocazioni dalla Bibbia a oggi, a cura di Piero Stefani, collana "Il pellilcano rosso - nuova serie 228", Morcelliana, Brescia 2015, pp. 96, euro 10,00.

Chiamare implica che qualcuno parli e qualcun altro ascolti e risponda: uno schema che si declina nella Bibbia in molteplici modi. La “chiamata” è parola di Dio, di Gesù, dei profeti; può essere “invocazione” o può indicare una “vocazione”; implica l’irrompere di un mutamento (con la risposta “Eccomi!” di Samuele) e l’adeguamento a una condotta di vita, ma anche l’“obiezione” (di Mosè, di Isaia…). Pagine celebri della Bibbia – rilette qui in chiave esegetica, spirituale, storico-filosofica – diventano il luogo in cui sorprendere significati talvolta inattesi di una Parola che, oltre la lettera, investe la nostra vita. Come il tema del discernimento e del lavoro alla base delle comunità monastiche: modelli di vocazione, che ancora ci interpellano.

COMMENTO: Il tema della "chiamata", o vocazione, nella Bibbia e oltre. Una riflessione a più voci, a partire dai testi delle Scritture, che tocca anche aspetti meno appariscenti di come la spiritualità si presente nel mondo.


SAGGI DI: Jean Louis Ska, Serena Noceti, Stefania Monti e Mario Miegge.

 

Contatti

Biblia Onlus
Via A. da Settimello, 129
50040 Settimello (FI)
 
Tel. 055 8825055
Fax 055 8824704
 
Codice fiscale: 92003770481

Orari ufficio

Gli uffici di Biblia sono
aperti nei seguenti orari:
 
dal lunedì al venerdì
dalle ore 9.00 alle 13.00

Sostieni Biblia

leggi qui come fare...